Giornata Mondiale della Terra: da Fondo Pensioni Sicilia un impegno per un futuro sostenibile

Il 22 aprile si celebra la Giornata Mondiale della Terra, #EarthDay introdotta nel 1970 con l’obiettivo di sensibilizzare l’opinione pubblica sui temi dell’ecosostenibilità e della protezione ambientale.

Il Fondo Pensioni Sicilia ha sempre riconosciuto l’importanza della tutela ambientale e si impegna attivamente nel perseguire politiche e azioni concrete volte a contenere l’impatto sull’ambiente. In linea con questo impegno, il Fondo ha integrato nelle proprie politiche di bilancio e di gestione una serie di azioni specifiche. Vediamole insieme:

1. Bilancio 2024 del Fondo Pensioni Sicilia

Nella relazione al Bilancio 2024, il Fondo Pensioni Sicilia ha dichiarato l’intenzione di valorizzare le proprie strategie per contribuire al raggiungimento degli obiettivi dell’Agenda 2030, con particolare attenzione alla carbon neutrality. Per raggiungere questo obiettivo, il Fondo ha previsto investimenti mirati in tecnologie a basso impatto ambientale. La promozione del lavoro remoto sarà supportata da investimenti nella tecnologia informatica e nella connettività, riducendo così il bisogno di spostamenti e l’impatto ambientale correlato.

2. Piano Integrato di Attività ed Organizzazione 2024

Il Fondo Pensioni Sicilia ha fissato specifici obiettivi per dirigenti e la struttura di gestione al fine di ridurre ulteriormente i consumi di carta e dematerializzare i flussi comunicativi con gli utenti. Oltre all’adozione di firme digitali e alla digitalizzazione dei documenti archiviati, saranno implementate piattaforme online interattive per la gestione delle pratiche pensionistiche, permettendo ai pensionati e agli assicurati di accedere ai propri dati in modo rapido ed efficiente.

L’Ufficio Relazioni col Pubblico, insieme ai moduli cartacei ancora utilizzati, sarà completamente trasferito in un ambiente virtuale accessibile online tramite SPID o CIE, riducendo così il consumo di carta e semplificando le procedure burocratiche.

3. Integrazione dei Fattori ESG nella Politica di Investimento

Il Fondo Pensioni Sicilia riconosce l’importanza dei fattori ESG (Ambientali, Sociali e di Governance) nell’analisi finanziaria e nelle decisioni d’investimento. L’integrazione di questi criteri nel processo decisionale risale ai principi dell’investimento sostenibile promossi dalle Nazioni Unite, ai quali il Fondo aderisce pienamente. Tra gli esempi di criteri ESG considerati vi sono la gestione dei rifiuti, i diritti umani, la corruzione e altri fattori che influenzano sia l’ambiente sia il tessuto sociale e aziendale.

Il Fondo Pensioni Sicilia applica i principi ESG attraverso diverse modalità, tra cui l’integrazione sistematica di questi fattori nell’analisi finanziaria, l’engagement attivo per influenzare il comportamento dei gestori e l’esclusione di settori o società non conformi a criteri ESG. Ad esempio, il Fondo esclude dagli investimenti aziende coinvolte in pratiche dannose per l’ambiente o che violano i diritti umani. Allo stesso tempo, vengono privilegiate le aziende che si distinguono per le loro pratiche sostenibili e socialmente responsabili.

Il Fondo Pensioni Sicilia è impegnato, quindi, a perseguire politiche e azioni sempre più sostenibili, contribuendo così alla tutela dell’ambiente e ad un futuro migliore per tutti.

Condividi su

Facebook
X
LinkedIn
WhatsApp
Telegram

Potrebbe interessarti anche